• Widgetkit

Foligno: la storia

La storia di Foligno affonda le sue radici nella protostoria

la città fu infatti fondata intorno al decimo secolo a.C. dagli ‘Umbri Fulginates’. Con la costruzione della Via Flaminia divenne colonia romana e rimase sotto l’egida delle varie fasi dell’Impero Romano fino all’arrivo dei Goti alla fine del 400.

Nella dominazione della città in seguito si succedettero altre tribù germaniche fino all’annessione allo Stato Pontificio in epoca medievale.

Per tutto il 1300 e parte del ‘400, sotto la signoria dei Trinci la città visse un periodo di prosperità e di notevole sviluppo economico legato all’avvio della lavorazione di carta, filati, legno, ceramica e metalli tra i quali anche argento e oro.
La cacciata di Corrado Trinci per incarico di Papa Eugenio IV nel 1439 riportò Foligno sotto il dominio dello Stato Pontificio fino alla sua incorporazione nel Regno d’Italia.

Nel corso della prima guerra mondiale l’aeroporto di Foligno ospitava le attività di un distaccamento del ‘Battaglione Squadriglie Aviatori, Sezione Difesa’ e il settore bellico durante la seconda guerra mondiale diede un ulteriore impulso alla città con la nascita di scuole militari, caserme e industrie, prevalentemente a supporto dell’aeronautica.
I numerosi bombardamenti angloamericani di cui fu oggetto la città in quel periodo le valsero una medaglia d’argento al valore civile, ma lasciarono ampie cicatrici nel tessuto urbano non meno che i disastrosi terremoti che la colpirono nel corso dei secoli.

Il sisma più recente risale alla fine del secolo scorso: il 14 ottobre 1997, alle ore 17 e 24 minuti, durante una diretta televisiva tutta l’Italia poté assistere al crollo della torre del Palazzo Comunale proprio mentre i vigili del fuoco stavano effettuando un sopralluogo per mettere la zona in sicurezza.