• Widgetkit

Da visitare a Foligno

Piazza Garibaldi: Il centro della piazza è contrassegnato dalla statua di Giuseppe Garibaldi, opera in bronzo dello scultore Ottaviano Ottaviani. Sulla piazza prospettano Palazzo Frenfanelli-Cybo-Sorbi, sette-ottocentesco, la Chiesa di Sant’Agostino e la Chiesa del Santissimo Salvatore. La Chiesa di Sant’Agostino, di prima edificazione duecentesca e rimaneggiata nel diciottesimo secolo, conserva un campanile di struttura gotica.
Il secondo edificio sacro, con facciata e campanile trecenteschi e ristrutturato all’interno dal Vanvitelli, conserva un crocifisso ligneo del quattordicesimo secolo, interessanti affreschi ed una tela, opera del pittore Luca Mancini, raffigurante la Pietà.

Oratorio della Nunziatella: L’edificio in stile rinascimentale risale alla fine del ‘400 ed è ubicato in Largo Carducci.
Gli spazi interni suddivisi da pilastri e cornici marmoree di pregevole fattura.
L’opera pittorica di maggior risalto è il Battesimo di Gesù affrescato nella cappella votiva dal Perugino.

Chiesa Santa Maria di Betlem: Edificio seicentesco che sintetizza elementi in stile tardo barocco e rococò situato nei pressi di Porta San Feliciano. Sull’altare maggiore campeggia la pala realizzata da Francesco Trevisani che rappresenta la Comunione degli Apostoli. La chiesa è sede di piccoli eventi espositivi e concerti da camera.
Attualmente è chiusa al pubblico, per visitarla contattare il numero 0742 330580 .

Abbazia SassovivoAbbazia di Sassovivo: Immerso in uno stupendo contesto naturale il vasto complesso fu fondato nella seconda metà dell’undicesimo secolo.
Al suo interno si trovano interessanti scorci architettonici, testimonianze storiche e artistiche di pregio, frammenti di affreschi quattrocenteschi e un Chiostro romanico.
All’esterno un sentiero si dipana tra i boschi di leccio, ginepro, pino d’Aleppo e olivi secolari.
Sono permesse visite guidate su prenotazione da richiedere al numero 199.151.123 dal lunedì al venerdì in orario 9.00/17.00 tranne i giorni festivi.

Auditorium Chiesa San Domenico: La Chiesa di San Domenico e l’annesso convento, ubicati nell’omonima piazza, sono tra le architetture di maggior rilievo della città.
Attualmente trasformata in auditorium è visitabile gratuitamente su prenotazione al numero 0742 344563.
E’ possibile consultare il calendario degli eventi sul sito www.auditoriumfoligno.it

Piazza San Domenico ospita anche la Chiesa di Santa Maria Infra Portas, il monumento più antico di Foligno.
L’edificio è preceduto da un piccolo portico sorretto da colonne con capitelli risalenti al XI e XII secolo; la sovrastante facciata a fasce bianche e rosa invece è ottocentesca.
All’interno presenta una singolare decorazione ad arazzo orientale, un tabernacolo del primo Cinquecento di indubbia influenza lombarda, una statua lignea di fine dodicesimo secolo rappresentante la Madonna e affreschi del quindicesimo e sedicesimo secolo di scuola umbra.

Inoltre, raggiungibili in breve tempo nella Valle Umbra, che offre uno splendido ambiente naturale con aree protette dove si possono effettuare escursioni e passeggiate:

Parco regionale del Monte Subasio: E’ l’elogio dei piccoli borghi e dei sentieri del silenzio, un paesaggio idilliaco che nasconde la sacralità e il misticismo di abbazie, chiese ed elementi di spiritualità caratterizzati da San Francesco e dalle presenza del suo ordine monastico.
Il personale del parco è disponibile dal lunedì al giovedì 8/14 e 15/18, il venerdì 8/14, sabato 8/13. Tel. 075 815181.

Parco regionale di Colfiorito: Con una superficie di 338 ettari su un altopiano, è il parco più piccolo della regione; al centro è situata la palude che per la preziosità del suo ecosistema è stata dichiarata area protetta dalla convenzione di Ramsar nel 1976.
La torbiera, un eccellente esempio di zona umida, raccoglie rare specie vegetali e costituisce un ottimo habitat per anfibi, gasteropodi ed avifauna.
Il parco comprende siti archeologici e il grande sistema dei castellieri, antichi insediamenti pre-romani.
Presso la sede del Parco sono esposte collezioni entomologiche ed ornitologiche, un diorama della Palude e vi si può consultare il materiale informativo relativo all’area e agli eventi organizzati nel comprensorio turistico. Il personale del Parco è a disposizione per visite guidate inoltre fornisce informazioni e attrezzature per escursioni e attività di osservazione.
La sede è aperta con il seguente orario: mart./ven. 9/13 – da metà giugno ai primi di settembre: sabato e festivi 10/13 e 15/18. Nel periodo di svolgimento della Sagra della Patata Rossa la sede sarà aperta tutti i giorni mattina e pomeriggio.
Sede del Parco di Colfiorito: Via Adriatica (ex Casermette) – Colfiorito – tel. 0742 681011.

e ancora…
Trevi: Museo della Civiltà dell’Ulivo
Bevagna: Mercato delle Gaite – rievocazione storica e palio dei quartieri
Spello: Infiorata del Corpus Domini
Narni: Rocca Albornoziana e Cascata delle Marmore
Montefalco: Chiesa Museo di San Francesco:
Scheggino: Activo Park – natura e avventura outdoor
Monte Cucco: sistema di grotte carsiche.